l'amianto: legge

Scanferla servizi ecologici
Home - Amianto - Normativa
normativa amianto

Amianto: Normativa e Come Bonificare

In Italia è vietata la produzione e lavorazione dell'amianto dal 1992, grazie alla legge n. 257 che ne stabilisce i termini, le procedure per la bonifica e che si occupa anche dei lavoratori esposti all'amianto.

In seguito, nel 1995 è stata istituita una nuova procedura amministrativa, in cui è coinvolto anche l'INAIL, per tutelare i lavoratori a contatto con amianto, procedura che è ancora confermata ad oggi anche grazie al decreto del 2004.

La legislazione italiana pertanto stabilisce una soglia di valori limite, oltre i quali non è tollerata la presenza delle fibre di amianto, sia all'interno dei luoghi di lavoro che negli edifici da bonificare.

La soglia di preallarme o di allarme segnala un possibile rischio potenziale per la presenza di fibre di amianto nel luogo, che se aumentano possono comportare la necessità di bonifica dell'area e la restituzione di un ambiente con una concentrazione di fibre nettamente al di sotto della soglia consentita.

Nel caso in cui vengano segnalate situazioni di allarme, è opportuno provvedere ad una tempestiva e corretta bonifica dell'area, rivolgendosi ad un interlocutore competente ed autorizzato per attuare tutte le attività in sicurezza.