l'amianto

Scanferla servizi ecologici
Home - Amianto
amianto

Amianto: Cos'è e a cosa serve

L'amianto, detto tecnicamente asbesto, è un composto di minerali che insieme formano questo particolare tipo di materiale, molto comune in natura e dunque di facile reperibilità. L'amianto è un materiale con eccezionali qualità a livello tecnico, in quanto è estremamente resistente all'usura, al tempo, agli agenti chimici e batterici, ed inoltre è ignifugo e altamente resistente alle fonti di calore.

Queste sue caratteristiche uniche, unite al fatto che è diffuso e facilmente rinvenibile e anche alla sua adattabilità e basso costo, ha fatto sì che in passato dopo la sua scoperta l'amianto fosse diventato un materiale largamente usato dai produttori in qualsiasi campo, soprattutto edile ma anche tessile.

Dunque l'amianto negli anni Settanta e Ottanta è stato diffusamente impiegato per coibentare edifici, costruire caldaie, realizzare tettoie mescolato con il cemento (tettoie in "eternit", così nominato appunto grazie alla sua particolare resistenza), oppure anche per fabbricare indumenti tessili ignifughi quali tute o guanti protettivi, ecc.

Il risultato di questo massiccio impiego di amianto nei decenni passati è che ancora oggi questo materiale è presente in numerosi edifici o oggetti di uso quotidiano. Nello specifico, ad oggi c'è o ci può essere la presenza di amianto in:

  • Tettoie di eternit, placche ondulate;
  • Pareti divisorie, pannelli, soffitti;
  • Camini, condotti di ventilazione, canne fumarie, tubature;
  • Materiali di rivestimento usato per la coibentazione degli edifici;
  • Mezzi di trasporto per la coibentazione o in freni e frizioni di: treni, autobus, navi, macchine;
  • Pavimenti in linoleum;
  • Gomme, vernici, guarnizioni;
  • Oggetti di uso quotidiano quali presine e guanti da cucina ignifughi, stufe, posacenere, asciugacapelli; addirittura, la polvere di amianto in passato è stata anche usata nella filtrazione dei vini.

Anche se vietato dal 1992, indubbiamente ad oggi l'amianto rimane ancora molto diffuso in Italia, quale "regalo" di un recente passato in cui poteva essere usato liberamente.